Steel Wool Fire (foto by Mario Jr Nicorelli)

 

Clicca Sull'Icona E Condividi L'Articolo Sul tuo Social NetWork 😉

Lo Steel Wool Fire (tradotto letteralmente come lana metallica infuocata) e’ un genere fotografico nel quale solitamente si fotografano cascate o zampilli/scintille di fuoco. Per realizzare questo genere di foto si utilizzano le classiche spugne metalliche da cucina.

Il metodo e’ semplicissimo, non bisogna fa altro che chiudere le spugne dentro un involucro che abbia delle fessure ( per esempio lo sbattitore in acciaio), poi si lega il tutto ad una corda abbastanza lunga e si da fuoco alla spugna, in fine per ottenere le nostre scie si ruota velocemente la corda in varie direzioni. Durante la rotazione si fotografa utilizzando dei tempi abbastanza lunghi con diaframmi non eccessivamente chiusi. Le foto realizzate con questo metodo sono ovviamente di grande impatto visivo, specialmente se il set fotografato si trova in un luogo dove le scintille rimbalzano su pareti, colonne, alberi, bidoni, auto, ecc. I rimbalzi oltre a creare ulteriori scie illuminano anche i soggetti in modo inusuale. Una precisazione, a differenza del light painting dove si va ad illuminare una zona ben circoscritta nello steel wool le scintille vanno un po’ ovunque quindi dovete predisporre una buona profondità’ di campo per fotografarle tutte belle nitide. In fine vi ricordo che si tratta pur sempre di fuoco, quindi state ben lontani quando ruotate la spugna in modo da non essere bersagliati da tutte le scintille, e se possibile evitate di incendiare zone boschive o prati nel periodo più’ secco 😉

Gli esempi sotto riportati sono stati realizzati come segue:

Setup macchina D300s : Tempo di scatto 10/12 sec. circa Diaframma da f12 a f16 ( per avere quanta più zona nitida possibile ) ISO 100 Treppiedi Tokina 12/24 mm

Come per il Light Painting prima di iniziare con lo scatto vero e proprio si deve mettere a fuoco la scena o meglio il soggetto, in questo caso il personaggio che ruota le stell wood. Fatto ciò al buio si accendono le spugne e si fanno roteare un po’ in modo che si accendano per bene, appena le scintille sono belle vive si da il via allo scatto e come detto prima più la location e’ ricca di cose più i rimbalzi delle scintille creano effetti particolari.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares