Vendi un oggetto? Il LightBox fa per te!

 

Clicca Sull'Icona E Condividi L'Articolo Sul tuo Social NetWork 😉

Come sempre sono qui per dare un consiglio tratto da esperienza personale e in questa occasione vi propongo un oggetto che da qualche tempo utilizzo in varie occasioni. In merito alla vendita di oggetti in rete faccio una piccola premessa; non e’ una novità che la vendita di un oggetto sia influenzata dalla qualità’ della foto utilizzata per promuovere l’articolo.

Vi sarete accorti in varie occasioni che tra due inserzioni con il medesimo oggetto in vendita, quella con l’immagine più’ piacevole, pulita e nitida ha attirato maggiormente la vostra attenzione. La cura del particolare (in questo caso della fotografia) ci ripaga in termini di visibilità e soprattutto di credibilità con l’osservatore (nonché nostro futuro acquirente). Se siete degli abitudinari delle vendite online e di conseguenza vi capita spesso di fotografare oggetti per il vostro e-commerce, vi consiglio di spendere alcune decine di euro e di acquistare un LightBox. Vi starete chiedendo perché utilizzare un lightBox proprio ora, quando e’ da una vita che fotografate i vostri oggetti; stesi sopra il letto, sulla la tovaglia in cucina, sul pavimento del corridoio, ecc… (…….. e poi chiedetevi perché’ nessuno compra da voi 😉 )

Il LightBox oltre ad essere un accessori economico, leggero e pronto all’uso, ( io lo tengo nel bagagliaio della mia auto ) è l’ideale per illuminare correttamente un oggetto di piccole e medie dimensioni senza spendere cifre astronomiche in attrezzatura professionale. ( NB. molti utenti realizzano in casa il proprio LightBox utilizzando una scatola di cartone e la carta velina, a grandi linee funziona più’ che bene. ) Ora vediamo come utilizzare il nostro LightBox nel modo più semplice e più pratico. Iniziamo con l’appoggiare il LightBox su di un tavolo e posizioniamo all’interno il nostro “oggetto” da fotografare. Esternamente al LightBox dobbiamo mettere l’illuminazione, in questo caso due o piu’ lampade (o anche flash volendo) per illuminare le parti del della struttura dall’esterno verso l’interno. Noterete da subito che l’oggetto ora avvolto dalla luce risulta uniformemente illuminato senza presentare ombre pesanti o parti eccessivamente illuminate. ( cosa che solitamente succede scattando per esempio direttamente con il flash ) Altra cosa da tenere in considerazione sono i punti di riflesso, usando il LightBox noterete subito una riduzione se non la completa assenza di forti riflessi luminosi. Possiamo personalizzare il nostro LightBox posizionando dei veli colorati come sfondo, utili a far risaltare i soggetti. In fine giocando con la luce abbiamo la possibilità di migliorare ulteriormente la qualità della foto, per esempio: posizionando le lampade solo a destra o dolo  sinistra, oppure una sopra e una dietro, oppure una di lato e una dietro, oppure tutte e due le lampade sopra, ecc ecc. Questo per farvi capire che il risultato cambia in funzione di come cambiate l’illuminazione esterna. Quindi spetta a voi capire quale genere è il più’ adatto al tipo di foto che state realizzando.

In fine molti non lo sanno ma il LightBox e’ utile anche in esterno, quando per esempio si va a fare MacroFotografia. Spesso la luce del sole e’ forte e difficilmente si riesce a gestire, utilizzando il LightBox in modo avvolgente sul nostro soggetto si riesce a diffondere questa luce ammorbidendola, e non solo, ma nel caso ci sia vento la struttura del nostro LightBox ripara il soggetto dall’aria, permettendoci di scattare come se fossimo dentro in studio.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares